Basilica-per-sito.jpg
Home Anno Pastorale 2011-2012 Mandato ai Catechisti 2011-12

Mandato ai Catechisti 2011-12

Mandato ai Catechisti 2011-12

Domenica 9 Ottobre 2011 durante la Celebrazione Eucaristica nella nostra Basilica il Parroco ha conferito il Mandato ai Catechisti

Ma il cuore è pronto?

Con questa domanda rivolta ai ragazzi del Catechismo, seduti sulle prime panche della nostra Basilica, e a tutta la Comunità riunita per la S. Messa delle ore 10.30, il Parroco P. Francesco ha concluso la sua Omelia durante la quale, riferendosi al Vangelo di quella Domenica (Mt 22,1-14. Parabola del banchetto nuziale), ha ricordato che : “Siamo sempre tutti invitati al banchetto di nozze di Gesù con la sua sposa, la Chiesa per il quale tutti prepariamo il nostro ‘abito’ migliore, proprio come quando siamo invitati alla festa di un nostro amico …”

Tutti invitati ma non sempre tutti presenti o pronti interiormente come prepariamo il nostro aspetto esteriore … ecco perché a questo punto P. Francesco si è chiesto e ha chiesto: “anche il nostro cuore è pronto?”

La risposta più adeguata a questa domanda che ogni cristiano, ogni giorno si pone è il silenzio che per un po’, infatti, è calato nella nostra Basilica; un silenzio carico di pensieri e della speranza di non smettere mai di cercare una risposta …

A rompere questi attimi di silenzio è stata la gioiosa constatazione del Parroco  che al ‘banchetto di nozze’ di quella Domenica erano presenti, suscitati dallo Spirito,  anche degli invitati speciali e particolari; gli ‘invitati’ ad accompagnare e guidare nella Fede i piccoli della nostra Comunità all’incontro con Gesù. Parlava naturalmente dei catechisti della Parrocchia, tutti presenti, ‘vecchi’ e nuovi (come i nostri giovanissimi Valerio, Luca, Carlo Antonio e Federica chiamati anch’essi dallo Spirito ad evangelizzare …) ai quali il Parroco ha conferito o rinnovato il Mandato ad operare, dopo aver chiesto loro, dinnanzi all’Assemblea Liturgica, il libero, spontaneo e volontario assenso a:

  • collaborare al compito che Gesù ha affidato alla Chiesa;
  • accogliere, annunziare, meditare e testimoniare la Divina Parola;
  • prestarsi al servizio della Fede, educando i fanciulli e gli adulti, preparandoli a ricevere i Sacramenti; ed infine a
  • testimoniare gioiosamente la Speranza.

Alla fine della Liturgia in Oratorio c’è stata un agape fraterna con il Parroco, i catechisti, le famiglie ed i ragazzi che ha suggellato la gioia di questo evento liturgico.

SIR - Notizie quotidiane

Agenda

Clicca sull'immagine.

.

.

Accedi all'area riservata

.

Chi è online

 182 visitatori online