Basilica2.jpg
Home

Rito Traditio Symboli - Consegna del Credo

Il 25 marzo 2012, V° Domenica di Quaresima,  durante la celebrazione Eucaristica delle ore 10,30 presieduta dal Parroco Padre Francesco Bartolucci, i ragazzi e le ragazze del gruppo Emmaus  hanno partecipato al Rito della Traditio Symboli – la consegna del Credo -  la prima significativa tappa per il  gruppo che ha iniziato quest’anno anno il cammino di educazione alla fede per ricevere il Sacramento della Confermazione. Come nell’antico rito della tradizione cristiana - quando il Battesimo veniva conferito in età adulta e ai catecumeni era consegnato il Credo perché s’impegnassero a renderlo presente nella propria vita - anche la nostra comunità  parrocchiale si è stretta intorno ai ragazzi e alle loro famiglie pronunciando il Credo,  consegnando la fede in cui crede,  come Chiesa madre che genera alla fede i suoi figli e li accompagna nel tempo per aiutarli  a vivere la propria adesione personale a Cristo. Così,  con un gesto particolarmente significativo i ragazzi con le loro famiglie, si sono sistemati a semicerchio davanti all’Altare, rimanendo in silenzio per ascoltare ed accogliere il dono che gli veniva offerto.

“Il Credo - ha sottolineato il Parroco nella sua omelia - è la formula di fede comunitaria per eccellenza, la prima pietra che sorregge la nostra fede e il cuore del nostro essere cristiani, una professione di fede, appunto, e non una preghiera, che non si può pronunciare da soli: perché “Chi dice: « Io credo », dice: « Io aderisco a ciò che noi crediamo »“, come chiarisce il Catechismo della Chiesa Cattolica (CCC n. 185); recitare con fede il Credo, significa, quindi,  entrare in comunione con Dio, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, e con tutta la Chiesa che ci trasmette la fede e nel seno della quale noi crediamo.  “Non consegniamo una dottrina – ha proseguito Padre Francesco -  piuttosto l’esperienza di un incontro con una Persona, Gesù Cristo che ci rivela Dio Padre e lo Spirito Santo, l’Amore, il soffio vitale che procede dal Padre e dal Figlio. La fede è un atto assolutamente personale, è un gesto del cuore, è la consegna della libertà a Dio, ma esso non potrebbe essere proclamato se non dentro la rete della fede comune e della comunione ecclesiale.”

“Quando nella vita – ha proseguito il Parroco rivolgendosi direttamente ai ragazzi -  attraverserete momenti difficili, di cadute e d’incertezze, ricorderete  questo giorno  in cui la comunità che vi ha consegnato la sua fede, si offre quale sostegno per aiutarvi ad esprimere di nuovo, una confessione di fede autentica e profonda.”

Al termine del Rito della Traditio Symboli - seguito subito dopo l’omelia – il Parroco ha poi donato ai ragazzi e alle ragazze del gruppo Emmaus un volumetto sul Credo che potrà accompagnargli in questi anni per la riscoperta del proprio credere e guidarli fino ad una matura e consapevole Redditio Symboli, nell’anno in cui riceveranno il Sacramento della Cresima.

SIR - Notizie quotidiane

Agenda

Clicca sull'immagine.

.

.

Accedi all'area riservata

.

Chi è online

 237 visitatori online