Basilica-per-sito.jpg
Home

Pellegrinaggio San Giovanni in Laterano 4 Marzo 2012

La nostra Comunità Parrocchiale Pellegrina in Quaresima!

ESSERE o ESSERCI?

Su questa domanda ci si è soffermati nell’Omelia della S.Messa nella Domenica del pellegrinaggio a San Giovanni il Laterano, nella bellissima cappella di San Venanzio, all’interno del Battistero. E si è pensato…:“È bello per noi essere qui…”, come dice Pietro a Gesù dopo averlo visto trasfigurato. Ed è stato bello ‘essere’ nel pellegrinaggio come famiglie, come Comunità, come battezzati in una speciale Famiglia: la Chiesa, in cui non siamo soli. Così come, e soprattutto, è bello anche ‘essere’ nella vita, perché Qualcuno si è impegnato a custodirci ed amarci e ci ha pensati così come siamo…

Ma è stato bello anche ‘esserci’, essere presenti; perché ‘esserci’, non è scontato! Si può essere…ma non esserci, e perdere quella porzione di bellezza di cui hanno goduto coloro che ci sono stati. Allora, chi ha partecipato ha potuto ringraziare il Signore che CI FA ESSERE, e che ci ha fatto… ESSERCI!

È stato bello, inoltre, essere in un luogo che tutti ‘ci contiene’: il battistero. Esso è il luogo e figura della nostra trasfigurazione contemporanea; qui, è possibile rivedere noi stessi alla luce della Bellezza di Gesù trasfigurato. Nella Trasfigurazione, infatti, la Bellezza di Gesù è quel traguardo a cui giungeremo e che provoca un’emozione paragonabile a quella di una mamma a cui poter far vedere il figlio che sarà, appena concepito. A quella Bellezza tutti dobbiamo giungere. Una Bellezza che non dobbiamo conquistare noi, perché c’è stata donata; occorre solo trovarla, come dietro ad un velo che noi vogliamo scoprire. Ecco perché Pietro vuol fare le capanne e restare…ma non può esser così, perché, per arrivare alla meta, occorre correre e, nella corsa, accettare pause, stanchezza,riprese e battute d’arresto. Ciò che conta è continuare a correre, cioè vivere. La meta è lontana, ma ne pregustiamo il sapore.

Noi in Quaresima, concludeva allora il Parroco, come nella vita, ‘corriamo’, e potremmo trovarci a farlo da soli; ma, possiamo anche scegliere e trovarci a correre insieme, …ed è più bello! E la gioia è più grande perché noi sappiamo cosa ci attende: la contemplazione del volto del Padre.

Pertanto il messaggio che i ‘pellegrini’ presenti si sono portati a casa è stato…l’invito a RESISTERE! Siamo appena partiti, non possiamo fermarci; abbiamo appena iniziato la corsa, e se siamo affaticati il Signore ci viene incontro mostrandosi e ridandoci la forza necessaria, nella ‘Bellezza’ del correre insieme ad altri…verso un abbraccio bello e tenero che ci attende!

Il richiamo alla ‘bellezza’, è stato facile comprenderlo e percepirlo sia per il luogo dove ci siamo trovati, alcuni per la prima volta, sia per ‘obbedienza’ all’invito del Santo Padre che alla ‘bellezza’ ci spinge … ad abbeverarci per le strade di Roma!

E ‘bellezza’ sono stati anche…l’allegria, la curiosità per i luoghi visitati, l’ascolto e la partecipazione attenta dei bambini e ragazzi presenti al pellegrinaggio: fotogrammi di una bella esperienza!...

SIR - Notizie quotidiane

Agenda

Clicca sull'immagine.

.

.

Accedi all'area riservata

.

Chi è online

 177 visitatori online